Opzione put

In breve:

  • Un’opzione put è un contratto che conferisce il diritto, ma non l’obbligo, di vendere uno strumento sottostante ad un prezzo prestabilito ed entro una certa data.
  • Le opzioni put vengono spesso comprate da speculatori che scommettono su un ribasso del mercato, oppure da investitori che si vogliono proteggere contro un forte calo del valore del sottostante.
  • Le opzioni put possono avere diversi tipi di sottostante, come ad esempio azioni, indici azionari, materie prime, etc.

Cos’è un’opzione put?

Le opzioni put sono contratti finanziari che danno all’acquirente dell’opzione il diritto, ma non l’obbligo, di vendere un’azione, un indice azionario o un altro strumento finanziario ad un determinato prezzo entro una certa data.

Come tutti gli altri contratti derivati, il valore dell’opzione put dipende del sottostante, che può essere quasi qualunque strumento finanziario (ad esempio azioni, indici azionari, materie prime). Un compratore di una opzione put guadagna quando il sottostante diminuisce di prezzo. Ad esempio, se compro un’opzione put che ha le azioni Unicredit come sottostante, il valore dell’opzione aumenterà se il prezzo delle azioni Unicredit scende.

Definizione di opzione put

Come detto in precedenza, un’opzione put è un contratto che conferisce il diritto, ma non l’obbligo, di vendere uno strumento sottostante ad un prezzo prestabilito ed entro una certa data.

Cerchiamo di dissezionare questa definizione.

  • Un contratto
      • Un’opzione put è un contratto fra due parti.
      • Infatti, un investitore può liberamente decidere di comprare o vendere un’opzione put.
      • Il prezzo pagato per acquistare un’opzione si chiama premio.
  • Che conferisce il diritto, ma non l’obbligo
      • Un’opzione conferisce un diritto, o possibilità, ma non un obbligo.
  • Di vendere
      • Un’opzione put dà diritto a vendere il sottostante.
  • Uno strumento sottostante
      • Il valore di un’opzione dipende dal valore di un altro strumento, detto sottostante.
  • Ad un prezzo prestabilito
      • Dunque, un’opzione put dà diritto a vendere il sottostante ad un prezzo predeterminato, detto prezzo di esercizio.
  • Ed entro una certa data di scadenza
      • Le opzioni Europee possono essere esercitate solamente alla data di scadenza, mentre quelle Americane possono essere esercitate in qualsiasi momento fino alla scadenza.

Esempio: usare opzioni put come speculazione

Come detto, le opzioni put aumentano di valore quando il prezzo del sottostante diminuisce. Ne consegue che un trader deciderà di comprare un’opzione put quando pensa che il prezzo del sottostante scenderà in futuro.

Supponiamo che il prezzo delle azioni Apple sia $110 per azione il 5 agosto 2020. Uno speculatore compra un’opzione put con scadenza 15 gennaio 2021 e prezzo di esercizio di $120. Il premio di questo contratto è $9. Il punto di breakeven sarà quindi $111 ($120 – $9). Ciò significa che lo speculatore realizzerà un profitto esercitando l’opzione solo se alla data di scadenza il prezzo delle azioni Apple è minore di $111. Ad esempio, se alla data di scadenza il prezzo delle azioni Apple fosse $105, lo speculatore realizzerebbe un profitto di $6. Quando esercitiamo un’opzione put, stiamo vendendo il sottostante al prezzo di esercizio.

Quando il prezzo del sottostante alla data di scadenza è superiore al punto di breakeven ma minore del prezzo di esercizio, allo speculatore conviene esercitare l’opzione per limitare la propria perdita. Ad esempio, supponiamo che il prezzo del sottostante sia $115 alla scadenza. Si tratta di un prezzo maggiore del breakeven ma minore del prezzo di esercizio. Esercitando l’opzione lo speculatore vende il sottostante a $120 e lo ricompra a $115. Il flusso di cassa complessivo dell’operazione sarà: -$9 + $5 = -$4. In questo caso, esercitando l’opzione si limita la perdita, che altrimenti sarebbe stata dell’intero importo del premio pagato ($9).

Infine, quando il prezzo del sottostante è più alto del prezzo di esercizio non conviene esercitare l’opzione put. La perdita dello speculatore sarà limitata al premio pagato per acquistare l’opzione.

Il profitto dello speculatore in funzione del prezzo delle azioni Apple a scadenza, appena descritto a parole, può essere riassunto da questo grafico:

Esempio: usare opzioni put come protezione

Oltre che da speculatori, le opzioni put possono anche essere utilizzate come protezione da investitori che possiedono già il sottostante. Questa strategia è nota come “protective put” (put protettiva). La put protettiva agisce come una polizza assicurativa, fornendo protezione nel caso in cui il prezzo del sottostante diminuisca.

Supponiamo che oggi il prezzo delle azioni Apple sia $125. Io sono convinto che il prezzo salirà, ma ho paura di perdere tutti i miei soldi investendo in Apple (e non diversificando con un fondo ETF). In questo caso, posso comprare un’azione Apple a $125 e allo stesso tempo comprare un’opzione put con prezzo di esercizio di $100 al costo di $1. In questo modo, pagando un premio relativamente basso, sono certo di non poter perdere più di $25. Possiamo quindi dire che il mio capitale è protetto grazie alla mia opzione put.

Ti potrebbero interessare anche: